Preventivo e preventivazione: due parole che indicano una delle attività fondamentali per un’azienda che realizza impianti tecnologici.

Parliamo infatti di saper redigere un buon preventivo, cioè riuscire ad elaborare in tempi rapidi un’offerta economica che tenga conto di tutte le diverse tipologie di costo sostenute dall’azienda per realizzare e gestire le attività connesse all’impianto.

Redigere un preventivo: controllo di tutte le variabili

Facciamo il punto su alcune premesse importanti:

1  l’azienda di impianti deve elaborare preventivi

2  i preventivi servono per poter ottenere commesse

3  i preventivi devono assicurare all’azienda ricavi e utili

 

Cos’è la preventivazione?
Partiamo dall’inizio ….

La preventivazione è l’attività di redazione di un preventivo, vale a dire di una proposta economica da presentare ad un cliente (o committente) per l’acquisizione di una commessa.

Un’offerta ha un grande effetto sullo stato economico e finanziario di un’azienda: occorre infatti considerare sempre l’impatto che un lavoro può avere sull’organizzazione aziendale e sulla capacità di produrre (o non produrre) margine.

La preventivazione non ha regole esatte o universali … la sua efficacia dipende dalle procedure che si seguono, dalle persone che la svolgono, dalla tipologia di commessa da proporre.
Quel che è certo è che l’offerta deve essere “congrua” all’azienda, quindi competitiva ma con minimi rischi economici.

Gli elementi da tenere presenti quando si redige un preventivo sono essenzialmente 3:

1   stimare tutte le attività da gestire per realizzare l’opera

2   quantificare tutte le voci di costo, dirette e indirette, legate alle attività

3   tenerne conto di eventuali sconti nella definizione dei prezzi

 

Come facilitare la redazione di un preventivo?
Gli strumenti aiutano ….

Abbiamo quindi capito che l’attività di preventivazione è complessa e delicata.

Per questo ci sono software che possono venire in aiuto.
Si tratta di software specifici per la preventivazione, meglio se dedicati all’impiantistica, che mettono a disposizione procedure e funzionalità per elaborare un’offerta completa e rapida.

I software per la preventivazione sono tanti sul mercato.
Nel valutarli bisogna accertarsi che presentino almeno questi elementi fondamentali:

1   redazione del preventivo personalizzata per cliente

E’ importante che il software permetta aggiustamenti dell’offerta e revisioni in tempi diversi, al fine di poter realizzare la soluzione adatta al cliente e alle sue caratteristiche

2   condivisione delle informazioni da utilizzare per l’offerta

Si tratti di listini, informazioni commerciali come sconti, ricariche e politiche di pagamento, dettagli sugli articoli o sugli approvvigionamenti dai fornitori

3   costificazionevalorizzazione dei prodotti e dei servizi

Questa è una caratteristica fondamentale, anche se spesso si dà per scontata!

Si deve partire dal conoscere il costo di ogni singola offerta (e quindi occorre un software in grado di calcolarlo).
Questo permette infatti di arrivare a valorizzare i singoli prodotti e servizi che indichiamo nel preventivo con criteri precisi e automatici, al fine di determinare un prezzo dell’impianto che sia profittevole per l’azienda

4   creazione di un modello aziendale

I preventivi di impianti contengono tante voci e tanto testo da leggere.
E’ utile, per aiutare il cliente, creare un modello riconoscibile in cui si possano inserire anche informazioni accessorie utili come le immagini.

A volte la conferma può essere stimolata anche da una scelta visuale.

 


Come gestisci i preventivi con Perfetto, il software per impiantisti?
Una procedura completa per preventivi efficaci e personalizzati

 


scritto da

Condividi